Master in Psicologia Giuridica

//Master in Psicologia Giuridica

Master in Psicologia Giuridica

PRESENTAZIONE
La psicologia giuridica è quella branca della psicologia sociale che studia il sistema della giustizia e vi interviene utilizzando la psicologia come un referente scientifico da cui trarre teorie e metodi.
Dal punto di vista operativo, lo psicologo giuridico mette la propria competenza a disposizione dei Legali e dei Magistrati a cui fornisce elementi di conoscenza sulle condizioni psicologiche e relazionali delle persone che sono sottoposte a procedimenti giudiziari. Affronta problematiche legata alla Famiglia, alla Tutela dell’Infanzia, la commissione di Reati ecc.. collaborando con avvocati, magistrati e altri professionisti del mondo giuridico. Lo psicologo esperto in psicologia giuridica deve conoscere le normative vigenti che ne dirigono e delimitano il campo di operatività, deve essere padrone di un rigoroso metodo di conduzione dei colloqui clinici e delle indagini psicodiagnostiche, coerente e fondato su una corretta deontologia, deve saper redigere una relazione peritale e tracciare un profilo della personalità con metodo scientifico.
OBIETTIVI
Il Master si pone l’obiettivo   di sviluppare una competenza  tecnico- scientifica,  e professionale nella valutazione dei fattori psicologici rilevanti per l’azione giudiziaria nell’ambito del diritto civile, del diritto penale, del diritto minorile.  Fornire al  professionista le  basi teoriche e strumenti operativi e concreti per poter effettuare una consulenza tecnica  o/e  redigere una relazione peritale conforme alla miglior prassi vigente.
DESTINATARI
• Il Master è rivolto a tutti coloro in possesso di laurea (Triennale o/e Magistrale)
  o laureandi, in psicologia, in giurisprudenza, in sociologia, e in generale nell’area sociale  
  (assistenti sociali), educativa (educatori) e sanitaria.
• Ai medici e scienziati di laboratorio, a psicologi e psichiatri
• Agli  avvocati, magistrati, investigatori del crimine.
• Alle forze di Polizia e di coloro che svolgono attività all’interno di strutture quali carceri e comunità.
ORGANIZZAZIONE  AMMINISTRATIVA
• Numero Allievi:  30
• Minimo Allievi:  20
• Scadenze domande: 15 Aprile
• Selezione : 23 aprile  2015
• Avvio Master: 8 Maggio 2015
STUTTURA  DIDATTICA
• Durata Master: Ore 200
• Attività d’Aula: ore 100
• Attività di FAD : ore 50
• Project work e Prova finale: ore 50
COSTO DEL MASTER: € 1.000,00
SEDE DEL CORSO: Matera – Ferrara – Milano – Roma – Bari .
PROGRAMMA  DIDATTICO
• Fondamenti di psicologia Giuridica: CTU, CTP e ruolo del perito
• Elementi di diritto processuale civile e penale minorile
• Le metodologie di indagine: anamnesi, colloqui e test
• Psicodiagnostica clinica e forense: (Rorschach, MMPI-2, TFU, test della famiglia, albero, WAIS-R ect.)
• Redigere una relazione peritale
• Deontologia
• Consulenza in ambito di separazione divorzio o separazione
• Valutazione delle capacità genitoriali
• L’affido dei minori
• La coppia genitoriale: il ciclo vitale della famiglia
• Criteri psicologici per l’individuazione della Sindrome di Alienazione Genitoriale (PAS)
• Consulenza tecnica nella valutazione di danno alla persona
• Danni non patrimoniale: biologico, psichico, esistenziale
• Danno biologico: psichico, esistenziale
• Perizia psichiatrica in campo penale
• La struttura, i processi e la regolamentazione di un processo penale
• Valutazione infermità e semi-infermità mentale
• Valutazione della pericolosità sociale
• Tecniche di indagine peritale e stesura di una relazione
• La perizia psicologica in ambito penale minorile
• Processo penale minorile e regolamentazione normativa
• Osservazione e valutazione del minore deviante
• Concetti di capacità di intendere e di volere, immaturità psicologica e imputabilità nell’adolescente
• Psicopatologia nell’età evolutiva adolescenziale: condotte antisociali e di devianza sessuale
• Valutazione peritale nei casi di abuso sessuale
DOCENTI
Le lezioni del Master saranno svolte da  qualificati  e specializzati  Docenti (provenienti da prestigiosi ambiti accademici), e da  professionisti  provenienti da diversi settori.
METODOLOGIA
Le metodologie applicate saranno di tipo attivo quali:
• Apprendimento cooperativo: ha l’obiettivo di stimolare il ragionamento, sviluppare idee e soluzioni attraverso un maggior trasferimento di ciò che si è appreso da un contesto ad un altro;
• Learning by doing: è l’apprendimento attraverso il fare, l’operare e le azioni. Gli obiettivi di apprendimento si configurano sotto forma di “sapere come fare a”, piuttosto che di “conoscere che”; infatti in questo modo il soggetto prende coscienza del perché è necessario conoscere qualcosa e come una certa conoscenza può essere utilizzata;
• Ricerca-Azione attraverso “il metodo investigativo” che ha il compito di individuare e definire il problema, analizzare e selezionale ipotesi, campionare, registrare i dati raccolti, confronto e verifica dei dati raccolti;
• Role Playing: simulazione di una situazione reale, che 2 o più partecipanti, in base a ruoli definiti, sono chiamati a rappresentare in una discussione o colloquio di fronte al resto del gruppo, cui è delegato un compito di osservazione
SBOCCHI PROFESSIONALI
• Attività libero professionale in ambito clinico-peritale (Consulente Tecnico d’Ufficio – CTU del Pubblico Ministero, Perito del Giudice in ambito civile e penale, Consulente Tecnico di Parte – CTP degli Avvocati)
• Giudice Onorario presso il Tribunale dei Minorenni
• Giudice Onorario presso la Corte di Appello del Tribunale dei Minorenni
• Perito presso il Tribunale dei Minorenni
• Collaboratore nei Centri per la Giustizia Minorile
• Collaboratore Ausiliario della Polizia Giudiziaria (se il Consulente è anche un Funzionario di Polizia Giudiziaria)
• CTU o CTP in materia di separazione, divorzio e affidamento di minori, nella mediazione familiare, in materia di adozione nazionale e internazionale
• Perito nelle cause di nullità matrimoniale presso il Tribunale Ecclesiastico
• Perito nella valutazione dei danni di natura psichica, dell’invalidità’ civile, per la concessione della patente e del porto d’armi e del danno da Mobbing
• Esperto presso il Tribunale di Sorveglianza
PROJECT WORK
Durante le  attività di Project Work  verranno simulate situazioni lavorative  reali che richiedono un processo di intervento, di analisi, elaborazione e decisione. L’analisi verrà svolta singolarmente da ogni corsista il quale verrà affiancato da un tutor competente in materia .
METODOLOGIE INTERATTIVE
Le lezioni in Fad saranno supportate da un tutor didattico che avrà il compito di dare risposte ai quesiti che verranno posti e di monitorare il percorso attraverso la somministrazione di test di apprendimento.
ESAME  FINALE
Consiste nella discussione di un elaborato realizzato da ciascun candidato su un argomento scelto dallo stesso e condiviso con i docenti.
ATTESTATO FINALE
Ai partecipanti che avranno frequentato almeno l’80% delle lezioni,  e superato l’Esame Finale sarà rilasciato un Attestato di Frequenza al Master in “Psicologia Giuridica”.
COSTO  DI ISCRIZIONE
Il costo di iscrizione comprende: la frequenza alle lezioni, ai seminari, le dispense inviate via mail; la partecipazione all’esame finale; il rilascio dell’attestato finale.
COME CANDIDARSI
Gli interessati potranno candidarsi compilando il form di richiesta informazioni direttamente sul sito web, oppure contattando la segreteria organizzativa

By |2015-06-22T11:40:27+00:00febbraio 23rd, 2015|Categories: Corsi|Commenti disabilitati su Master in Psicologia Giuridica

About the Author: